Rassegna stampa del 21 luglio: scatta l’ora del green pass, chiesto anche per i lavoratori

Green Pass, tema dominante in apertura dei quotidiani, in questo mercoledì 21 luglio. Il governo, come sottolineato da Corriere della Sera, prepara le misure. Sarà obbligatorio anche nei luoghi di lavoro, ristoranti, palestre ed eventi. “Green Pass” per lavorare”, titola in prima pagina la Repubblica. Confindustria parla chiaro “Cambio delle mansioni o sospensione dello stipendio a chi non vuole ottenerlo”.

Spazio su La Stampa, anche ai nuovi positivi di Covid-19. I numeri sono in crescita con il passare dei giorni. Ieri, 3558 nuovi casi. Nella capitale, scrive il Messaggero, sono stati 557 in più i positivi al virus. L’assessore della sanità Alessio D’Amato: “Tutto questo è l’effetto causato dagli Europei”. Replica della Figc: “Uscita sbagliata”. Il Giornale, dedica ampio spazio ai negozianti. I costi del virus, rischiano di far sprofondare l’economia. 1,5 miliardi di euro di perdita complessiva.

I quotidiani sportivi si dedicano al calciomercato ma non solo. Gazzetta dello Sport apre con le parole di Sandro Tonali, che promette un Milan da Scudetto. Sfida Roma-Lazio su Corriere dello Sport. Mourinho lavora duro con i giallorossi, i biancocelesti rispondo sconfiggendo 11-0 il Sospirolo. “Forza Ivan” per Tuttosport. L’amministratore delegato del Milan, Ivan Gazidis, ha un tumore, ma ha rassicurato i tifosi: “Ne verrò fuori”.

 

 

Le prime pagine: