Rassegna stampa 29 luglio: le parole di Mattarella sui vaccini e gli ori che mancano a Tokyo

Le parole di Sergio Mattarella sui vaccini sono il titolo principale di tanti quotidiani di giovedì 29 luglio. Il Corriere della Sera, La Stampa, Avvenire e Messaggero titolano tutti: “Vaccinarsi un dovere morale”, come detto ieri dal Presidente della Repubblica durante la cerimonia del Ventaglio, l’ultima del suo mandato. Interpretazione diversa del Manifesto, che titola: “Libertà condizionata”. Repubblica invece si concentra sugli accordi di governo: “Compromesso Draghi-Salvini su giustizia e vaccini”. La riforma del ministro Marta Cartabia sempre avere la precedenza rispetto al decreto sul green pass nelle scuole e sui mezzi di trasporto.

Quotidiani sportivi dedicati in apertura a Tokyo 2020. “Non vedo l’oro” titola in apertura la Gazzetta dello Sport. Il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, non nasconde un po’ di rammarico per la mancanza di primi posti: “Mancano medaglie pregiate, ma c’è tempo. Faremo i conti alla fine”. Spazio anche al calcio con Corriere dello Sport, che dedica la sua apertura ai giallorossi guidati da Mourinho: “È una Roma da Champions”, 1-1 in Portogallo nell’amichevole contro il Porto. In taglio basso, anche la nuova Inter di Inzaghi. 6-0 contro il Crotone. Ottima prova del neo acquisto Calhanoglu. “Tris Juve” per Tuttosport. La squadra di Allegri sarebbe pronta ad accogliere nuovi rinforzi: Pjanic, Locatelli e Kaio Jorge i nomi in lista.