Rassegna stampa 12 agosto: caldo record, vaccini ai ragazzi e i controlli del green pass

Non c’è un argomento predominante nelle aperture dei giornali di giovedì 12 agosto. Trova molto spazio il caldo record, con il picco di 48.8 gradi raggiunto a Siracusa, la temperatura più alta mai fatta registrare in Europa. “L’inferno è in Sicilia” scrive Repubblica in taglio basso sulla sua prima pagina. Alle temperature si associano gli incendi sempre più frequenti nelle regioni meridionali, soprattutto in Calabria, Sicilia e Sardegna. “La Terra dei fuochi” è la foto-notizia della Stampa, con un’immagine terrificante di una spiaggia incendiata in provincia di Catania. Il Messaggero parla di un “assedio al Sud, fiamme e afa”.

Il Covid non scompare però mai dall’agenda dei quotidiani. Il Corriere della Sera titola: “Partono i controlli sui green pass”. Un elemento importante è però rappresentato dalla decisione di far vaccinare i ragazzi tra i 12 e i 18 anni senza prenotazione a partire dal 16 agosto. “Vaccino libero ai ragazzi”, riassume Repubblica, mentre l’Avvenire attinge dal mondo dei proverbi e lo ribalta: “Piccoli e vaccinati?”

Non mancano di certo gli argomenti politici. Il Fatto Quotidiano e Domani pongono l’attenzione sul silenzio governativo attorno a Claudio Durigon, sottosegretario leghista espressosi giorni fa a favore dell’intitolazione di un parco a Latina ad Arnaldo Mussolini al posto dei giudici Giuseppe Falcone e Paolo Borsellino. La Stampa parla di “Migranti, cabina di regia da Draghi”, mentre Libero del velocista campione olimpico Marcell Jacobs, che “semina il Pd. Il riferimento è alle sue dichiarazioni del giorno precedente in cui affermava di non voler prendere posizione sullo Ius Soli e non essere strumentalizzato politicamente.