Rassegna stampa 6 settembre: green pass, entro 30 giorno l’obbligo ai lavoratori. G20 a Roma, obiettivo immunizzare i Paesi più poveri!

Aperture diverse, senza alcun argomento predominante, sui quotidiani di lunedì 6 settembre. Repubblica dà spazio alle parole del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: “Sferzata ai No Vax”, titola il giornale romano. Nel suo intervento di ieri al Quirinale il capo dello Stato ha dichiarato: “Non si invoca la libertà per sottrarsi al vaccino, mettendo a rischio la vita degli altri”. Vaccini e green pass vengono trattati in primo piano anche dal Corriere della Sera, che si focalizza però su un altro aspetto: “Arriva il green pass esteso”. Entro un mese dovrebbe scattare l’obbligo anche per i lavoratori.

Il Corriere della Sera riserva la sua foto-notizia in prima pagina al Salone del Mobile, partito ieri a Milano e in programma fino al prossimo 10 settembre. “Pareti di mobili e folla. Riparte così Milano”. Il bilancio del primo giorno parla di 30mila biglietti già venduti con 425 marchi in esposizione. Sulla Stampa. “Così cambia il reddito di cittadinanza”. Tra le forze politiche è sempre più scontro sulla riforma assistenziale voluta dal governo Conte I. In primo piano anche le foto di alcuni degli atleti italiani protagonisti alle ultime Paralimpiadi: “Ma adesso non dimenticatevi di noi”:

Su Libero intervista esclusiva al leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni: “O destra o sinistra, basta con gli inciuci”. Sul Fatto Quotidiano ampio spazio alle parole di Giuseppe Conte, numero 1 del Movimento 5 Stelle e ospite primario ieri alla festa del giornale: “Leali a Draghi, ma dipende da cosa fa. No al nucleare”. Sulla prima pagina di Domani foto del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, accompagnata dal titolo: “Le mani sulla laguna”. Il quotidiano si occupa degli affari economici del primo cittadino della Serenissima. Sul Foglio, invece, si evidenzia “Il talento di Mr Renzi”, con riferimento all’ex presidente del Consiglio, ora leader di Italia Viva.

Quotidiani sportivi dedicati al pareggio per 0-0 della Nazionale di Roberto Mancini. “Sprechi da record“, titola in apertura Gazzetta dello Sport. Gli azzurri non hanno saputo trovare la via del gol. Fallito anche un rigore da Jorginho. La qualificazione al Mondiale dunque, non è ipotecata. Mancini: “Dovevamo vincere 3-0, una grande occasione persa“. Corriere dello Sport, sottolinea però la striscia di risultati utili consecutivi. 36 gare senza sconfitta. Su Tuttosport, in taglio basso spazio anche alla sospensione di Brasile-Argentina. Quattro giocatori argentini, sono stati accusati di non aver osservato la quarantena. La partita è già sotto l’egida della Fifa.

 

Le prime pagine: