Rassegna stampa 22 ottobre: vertice Berlusconi-Meloni-Salvini a villa Grande. Pensioni, riforma graduale!

Silvio Berlusconi protagonista nelle prime pagine dei principali quotidiani nazionali in questo 22 ottobre. Vertice a villa Grande, con Giorgia Meloni e Matteo Salvini. Un solo obiettivo, essere “compatti per l’elezione del presidente della Repubblica“. Una chiacchierata per fare il punto anche sul centrodestra dopo le amministrative (Corriere). Il Cavaliere inoltre, come riportato da Repubblica, è stato assolto perchè il fatto non sussiste al processo Ruby ter a Siena, dove erano imputato per corruzione in atti giudiziari. La difesa: ‘Grandissimo risultato‘ (Libero).

Pensioni, graduale riforma. Si tratta sul passaggio alle quote 1o2 e 104. Dalla maggioranza, l’invito a rendere “morbido” il passaggio (Corriere). Ipotesi quota 103 in atto. Permetterebbe di andare in pensione sommando 65 anni di età e 38 di contributi. Una soluzione proposta dalla Lega che allungherebbe così al 2024 il ritorno della legge Fornero che fissa l’uscita dal lavoro a 67 anni di età.

Coronavirus: 794 nuovi casi e 36 morti in Italia, nelle ultime 24 ore. Tasso di positività stabile allo 0,7%, con 574.671 tamponi effettuati. Gli attuali positivi, risultano essere in tutto 73.750. Due le regioni con oltre 400 nuovi contagiati: il Veneto con 446 casi e il Lazio che segna 431 casi in più.  In calo i posti letto occupati nei reparti Covid-19 ordinari: sono 25 in meno (Sole 24 ore).

Sport: su Gazzetta dello Sport le parole di Edin Dzeko, che ricorda ai tifosi dell’Inter di essere a Milano per un solo obiettivo, vincere lo scudetto. Su Corriere dello Sport spazio al Napoli, che vince 3-0 contro il Legia in Europa League, grazie a un super Insigne. Crollo della Roma, in Conference League, contro il Bodø/Glimt 6-1. Mourinho nel post partita ha dichiarato: “Non possono giocare sempre gli stessi, ho una rosa inadeguata e con tanti limiti“.

 

 

Le prime pagine: