Rassegna stampa 29 ottobre: Draghi presenta la manovra, tagli alle tasse per 12 miliardi!

L’approvazione della legge di bilancio da parte del governo, con tanto di presentazione del presidente del Consiglio Mario Draghi, è sulle aperture di quasi tutti i quotidiani di venerdì 29 ottobre. Gli annunciati tagli alle tasse di 12 miliardi, in particolar modo su Irpef e Irap, fungono da titolo per Corriere della Sera, Repubblica e La Stampa. Più scettico chiaramente il Fatto Quotidiano, mai troppo conciliante verso questo esecutivo: “Reddito a Confindustria e aumenti a sindaci”. Oltre ai tagli, sono i provvedimenti sulle pensioni, con il varo di quota 102, e sul reddito di cittadinanza, con controlli più stringenti, a catturare l’attenzione. “La pioggia di miliardi accontenta tutti tranne i sindacati” è l’apertura di Domani. Nonostante gli scongiuri di Draghi, questi ultimi dovrebbero a breve annunciare uno sciopero di protesta per la questione-pensioni.

Spazio ancora per le tensioni nel centro-sinistra dopo l’affossamento del DDL Zan al Senato. “Il rancore di Letta”, titola il Giornale. Il segretario del Partito Democratico è furioso con Matteo Renzi e Italia Viva, individuati come i franchi tiratori che avrebbero impedito l’approvazione della legge. E ora si iniziano a fare calcoli per l’elezione del presidente della Repubblica nel 2023. “La rotta del Colle”, sintetizza il Manifesto.