Rassegna stampa 4 novembre: tensioni Salvini-Giorgetti nella Lega, le truffe sul reddito di cittadinanza

Lo strappo interno alla Lega e le truffe sul reddito di cittadinanza. Sono questi i due argomenti principali presenti sui quotidiani di giovedì 4 novembre. “Lega, contromossa di Salvini”, è il titolone del Corriere della Sera. Il segretario del Carroccio ha visto il premier polacco Mateusz Morawiecki e, soprattutto, il Primo Ministro ungherese Viktor Orban per ribadire loro la sua vicinanza, dopo che Giancarlo Giorgetti aveva invocato un distacco definitivo del partito dai sovranisti. Per oggi Matteo Salvini ha convocato il Consiglio Federale in cui stabilire quale linea seguire in politica europea. “Salvini, strappo sovranista. Scontro aperto con Giorgetti”, riassume La Stampa.

“Ladri di reddito”, recita invece il Giornale sulla sua prima pagina. Sono state infatti scoperte quasi 5mila truffe ad opera di percettori del reddito di cittadinanza. Il sussidio è andato anche a chi possiede case e auto di lusso e non ne avrebbe avuto diritto, come dimostra un’indagine del comando interregionale dei carabinieri “Ogaden”. Anche Libero si inserisce in questa polemica: “Yacht, Ferrari e ville col reddito grillino”. Partiti di centro-destra e Italia Viva spingono ora per l’abrogazione, o almeno per un forte ridimensionamento, del provvedimento. “Reddito, truffe da 174 milioni”, è l’apertura del Messaggero

I giornali sportivi parlano della giornata di Champions League di ieri sera. “Inter a tre stelle”, per la la Gazzetta dello Sport. I nerazzurri hanno vinto contro i moldavi dello Sheriff Tiraspol 3-1, stesso punteggio dell’andata, e si avvicinano agli ottavi di finale. “Inter, epic Simone”, per il Corriere dello Sport, che celebra così sia l’allenatore Simone Inzaghi che Marcelo Brozovic, migliore in campo Uefa e autore del gol del vantaggio. Soltanto un deludente 1-1 del Milan contro il Porto, con i rossoneri ancora ultimi nel girone e vicini all’eliminazione.

 

Le prime pagine: