Rassegna stampa 18 novembre: Draghi arresta i governatori, il “modello austriaco” non passa!

No al modello austriaco, Draghi ferma i governatori“, questa l’apertura de La Stampa in questo giovedì 18 novembre. L’aumento dei contagi pesa sul piano del governo. In Italia superati i 10mila positivi giornalieri, non accadeva da maggio. Corsa ai richiami, si studiano nuove possibili misure contro la pandemia (Repubblica). Friuli-Venezia Giulia e Trentino Alto Adige verso la zona gialla. Resistono gli ospedali, anche se la situazione rischia così facendo di aggravarsi (Corriere).

Coronavirus: 10.172 nuovi casi di positività e 72 vittime in Italia, nelle ultime 24 ore. I numeri dell’epidemia tornano indietro di mesi, allora però le vittime erano state maggiori, 224 (Sole 24 ore). Con 537.765 tamponi, quasi 150mila meno di ieri, tanto che il tasso di positività sale dall’1,1% all’1,9%. Ancora in crescita i ricoveri: le terapie intensive sono 5 in più (ieri +6) con 39 ingressi del giorno, e salgono a 486, mentre i ricoveri ordinari sono 90 in più (ieri +162), 4.060 in totale (Repubblica).

Sport: Zlatan Ibrahimovic protagonista in prima pagina su Gazzetta dello Sport. Lo svedese è vicino al rinnovo con il club di via Aldo Rossi, fino al 2023. L’unica incognita resta la condizione fisica. Su Corriere dello Sport, la sfida Sarri-Allegri. Sabato alle h18 Lazio-Juventus all’Olimpico, una gara che vale ben più di tre punti. Su Tuttosport, spazio anche a Sinner. Questa sera sarà in campo contro Medvedev, n.2 al mondo, al Pala Alpitour di Torino. Jannik è concentrato, alla ricerca di un’altra impresa.

 

 

Le prime pagine: