Rassegna stampa 23 novembre: stretta no-vax, restrizioni per chi non è immunizzato. Terza dose anticipata!

Tema principale sulle prime pagine dei quotidiani, in questo martedì 23 novembre, la stretta per i no-vax. Accordo governo-Regioni, saranno previste restrizioni per tutti coloro non vaccinati. Terza dose, anticipata a 5 mesi (Corriere). Domani in agenda il Consiglio dei ministri. Vietati i locali pubblici per chi non è immunizzato. Fauci (immunologo). “Giusto immunizzare anche i bambini, anche loro sono a rischio come noi” (La Stampa). Brusaferro: “La dose ai più piccoli non è pericolosa e aiuta a fermare i contagi” (Repubblica).

Coronavirus: 6.404 nuovi positivi al Covid-19 e 70 vittime in Italia, nelle ultime 24 ore. Numeri in calo rispetto a quelli registrati la settimana scorsa, ma permane l’allerta. Attualmente sono 549 i pazienti in terapia intensiva. Torna il coprifuoco in Alto Adige, dalle 20 alle 5 in 20 comuni. La regione con più casi è ancora l’Emilia Romagna con 991, seguita da Lazio con 940 e Veneto 870. Il tasso di positività è al 2,3%.

Sport: l’Inter di Inzaghi si guadagna la copertina di Gazzetta dello Sport. “Inter, super Simo“, titola la rosea, in riferimento alla grande vittoria dei ragazzi di Inzaghi contro il Napoli per 3-2, domenica scorsa. Spazio al Napoli su Corriere dello Sport, l’infortunio di Osimhen e il mancato, almeno per il momento, rinnovo di Insigne, rischiano di minare alcune certezze. Domenica sfida contro Sarri al Maradona. Su Tuttosport il calciomercato, con la Juventus che fa sul serio per Vlahovic, certo di non rinnovare con la Fiorentina.

 

 

Le prime pagine: